Promozione
consigli per dormire bene

Addio brutti pensieri, benvenuto sonno

Andare a dormire con la testa pieni di pensieri è il metodo giusto… per non dormire! Il riposo dopo una lunga giornata di lavoro e sfide è più che meritato, ma non sempre è facile da ottenere: anche con un materasso confortevole e che è in grado di accogliere e abbracciare il tuo corpo con il memory foam come IRO, se la tua mente è tormentata da preoccupazioni e ansie oppure si concentra su tutto ciò che dovrai fare il giorno dopo, è difficile che sopraggiunga il sonno.

Devi imparare a scacciare tutti questi pensieri dalla tua testa, in modo da poterti ricaricare durante la notte e affrontare una nuova giornata a testa alta! In caso contrario, si rischia di accumulare stanchezza, che a sua volta lascerà dilagare più facilmente lo stress, che a sua volta impedirà di dormire bene… un circolo vizioso per eccellenza!

Devi combattere questi pensieri intrusivi! Ecco alcuni consigli per vincere quest’ardua lotta:

Distrarsi!

Il modo migliore per non fare brutti pensieri è pensare a qualcos’altro: tuttavia, chiunque abbia avuto l’esperienza di rigirarsi nel letto tormentato dalle preoccupazioni per lavoro o famiglia, sa che non è facile spostare l’attenzione mentale su altro. Un trucco utile è quello di fare elenchi mentali senza senso oppure catene di associazioni mentali: l’importante è… che non siano cose importanti! Situazioni totalmente astratte che non riguardano direttamente il tuo futuro o le tue responsabilità, come ad esempio immaginarsi di costruire una stazione spaziale, ideare le regole per uno sport inventato sul momento, fare un’intervista a un personaggio famoso del passato pensando a cosa risponderebbe… Distaccarsi il più possibile dal quotidiano è la chiave per lasciare indietro le ansie ad esso connesse.

Stare svegli!

Più vuoi attivamente dormire, meno dormirai: è un classico! Se non riesci ad addormentarti subito, ti concentrerai perché accada al più presto e, paradossalmente, starai più sveglio che mai. Quindi perché non provare a ribaltare le carte in tavola? Pensa a star sveglio! Se non riesci ad addormentarti, il modo migliore per farlo è stare a proprio agio con l’idea di essere svegli, così che l’ansia, lo sforzo e il desiderio di prendere sonno si calmeranno e con essi ti calmerai tu e, finalmente, potrai dormire.

Scrivi!

Buttare fuori le preoccupazioni è un buon modo per lasciarle fuori dal proprio letto e in molti concordano che fare un elenco dei propri tormenti è il modo migliore per sfogarsi e dare ordine alla propria vita, aiutando a risolvere i propri problemi. Quindi, prima di andare a dormire armati di carta e penna (niente digitale, perché gli schermi sono nemici del sonno!) e metti nero su bianco le tue preoccupazioni: a questo punto, si può razionalizzarle maggiormente e ciò aiuta a separare quelle che non hanno riscontro nella realtà (situazioni ipotetiche, azioni senza conseguenze, piccolezze) da quelle più serie (consegne al lavoro, pagamenti, salute), per cui pensare possibili soluzioni concrete. Ma alla fine, l’importante è concludere scrivendo: ‘Può aspettare domani’ perché ben poco si può fare la sera tarda quando si è stanchi. Con un piano d’azione in tasca e l’energia per metterlo in pratica, tutti gli ostacoli potranno essere superati dopo una buona notte di sonno!

Respira (nel modo giusto!)

Gli esercizi di respirazione profonda concentrano l’attenzione sul tuo corpo, distogliendola da altro: espirazioni più lunghe delle inspirazioni (5 secondi contro 3) scandite da pause regolari nell’arco di una decina di minuti permettono di concentrarsi sul dare un particolare ritmo a un’azione naturale come il respiro, permettendoti di distrarti, ma al contempo di rilassarti.

Cosa aspetti? Vai a dormire su IRO e scaccia subito le tue preoccupazioni: dormi meglio e vivi meglio!

Acquista IRO